ItalyIndia design
ItalyIndia design
ItalyIndia design
ItalyIndia design
ItalyIndia design
ItalyIndia design
ItalyIndia design

134. Mahashivaratri: salute Shiva!

Shiva lingam con offerte
1 / 8
La festa di Mahashivaratri
Offerta di latte al lingam
3 / 8
La festa di Mahashivaratri
Sfilata allegorica: uomo Shiva
4 / 8
La festa di Mahashivaratri
Carri allegorici a Jammu
5 / 8
La festa di Mahashivaratri
Grande festa per tutti!
6 / 8
La festa di Mahashivaratri
Allegria in nome di Shiva
7 / 8
La festa di Mahashivaratri
Shiva, graffiti style a Gokarna
8 / 8
La festa di Mahashivaratri

Ogni mese il quattordicesimo giorno della fase calante della luna √® dedicato al dio Shiva e la notte √® detta Shivaratri. Questo mese sar√† domenica 10 marzo, e non sar√† un giorno qualunque bens√¨ una delle feste pi√Ļ importanti per gli hindu: la Mahashivaratri, la grande notte dei Shiva. Una festivit√† celebrata in tutta l’India con acceso spirito religioso.
Varanasi (o Benares) è la città di Shiva. A Benares ogni pietra è una potenziale manifestazione divina. Lungo i ghat, le gradinate lungo il fiume, si incontrano santoni shivaiti, con la fronte segnata da tre linee orizzontali di cenere bianca. Oltre le scalinate sul Gange il dio Shiva presiede a numerosi templi. Senza dubbio un posto speciale per celebrare la Mahashivaratri.

La festa onora Shiva che nella notte dei tempi, quando demoni e dei frullarono l’oceano di latte alla ricerca del nettare dell’immortalit√†, bevve un micidiale veleno per salvare il mondo (per questo la gola del dio √® blu). Ma a Varanasi si festeggia anche il matrimonio del dio eremita con la bella Paravati, figlia delle montagne.
La mattina di Shivaratri la citt√† profuma di incenso, tutti i templi –anche quelli che nessuno custodisce durante l’anno-spalancano le porte ai fedeli e alle offerte di fiori, latte frutta e foglie di bilva, le offerte prescritte dai testi sacri per appagare Shiva. Ogni statua, bassorilievo e pietra a forma vagamente fallica (la manifestazione-simbolo per eccellenza del dio, il lingam) sono lavati, decorati con polvere rossa e preparati per la venerazione che proseguir√† ininterrottamente fino alla mattina successiva. L’atmosfera √® inebriante: una folla di devoti in abiti nuovi risale le gradinate dopo l’abluzione sacra nel Gange per disperdersi tra i numerosi templi a collezionare quanti pi√Ļ darshana (visioni di dio attraverso le icone sacre) possibile; mentre dagli usci delle case entrano e escono donne in sari di seta, bambini eccitati e composti sacerdoti a controllare che tutto sia in ordine nel tempio di famiglia.

Quando il giorno si inoltra nella sera l’atmosfera si fa elettrica; canti devozionali si levano dagli auto parlanti, il ritmo del tamburello a due facce si fonde con il richiamo delle conchiglie sacre suonate per comunicare con il divino ed √® quasi impossibile non ritrovarsi a canticchiare Om namah Shivaya, il canto devozionale che fa da sfondo ipnotico a questa giornata. Sulle strade pi√Ļ grandi ci sono processioni con carri allegorici. Il corteo principale precede verso il Dashasvamedh Ghat per poi concludersi al tempio di Kashi Vishvanath. In prima posizione tanti Shiva e tante Parvati, che si uniranno simbolicamente in matrimonio. Dopo una giornata passata tra i templi in mezzo all’entusiasmo della gente, i confini della realt√† sfumano (soprattutto se accettate il bhang, un frullato con cannabis offerto per strada come regalo di Shiva). La folla, le invocazioni, i sadhu con i cobra al collo…tutto vi coinvolge profondamente, lasciando poco spazio ai pensieri. Vi sentite a vostro agio, parte del tutto, inclusi in una festa inebriante e gioiosa. Le fredde e umide giornate invernali stanno lasciando penetrare i raggi caldi del primo sole primaverile, con la benedizione di Shiva non c’√® motivo di preoccuparsi e non godere della felicit√† del momento.
La mahashivaratri è una festa importante in tutto il paese. Particolarmente famosa quella di Gokarna, con sfilate di grandi carri lignei e abluzioni nel mare; a Mandi, nel montagnoso Himachal Pradesh, la festa dura una settimana ed è particolarmente ricca e colorata. Nel sud in Tamil Nadu, stato che ama particolarmente il dio Shiva, ci sono numerosi centri rinomati per la festa e le danze offerte al tempio (per esempio Chidambaram).
Domenica tutti i templi di Shiva in India saranno decorati e frequentati, riverberanno di musica e preghiere fino all’alba. Una vera e propria notte bianca.

Crediti

Shiva Lingam con offerte di Di¬† Bhavna Sayana; Offerta di latte al lingam e¬†Piccoli Shiva e Parvati di Vishal Dutta; Sfilata allegorica: uomo Shiva e Grande festa per tutti! di Quinn Comendant; Carri allegorici, Jammu di Carrotmadman6’s; Allegria in nome di Shiva di Mac Dor; Shiva: graffiti style a Gokarna di Stan Dalone

con licenza Creative Commons License

IN EVIDENZA

La fabbrica dei matrimoni

Quattro matrimoni in 15 minuti: nel tempio di Krishna a Guruvayur per sposarsi bastano 5 minuti, tempo di attesa escluso.

City Palace di Jaipur

Jaipur è la capitale dello stato del Rajasthan e il City Palace è il cuore della reale città rosa.

Olacab e Uber in India

Due applicazioni per muoversi comodamente ed evitare frodi e contrattazioni

Sanchi: un graphic novel scolpito n...

Tanti motivi per programmare un viaggio a Sanchi, la collina a 40 km da Bhopal dissiminata di momumenti buddhisti

Torna Su