ItalyIndia design
ItalyIndia design
ItalyIndia design
ItalyIndia design
ItalyIndia design
ItalyIndia design
ItalyIndia design

306. Musica per ogni polso!

una giovane sposa indiana suona i numerosi bracciali bianchi e rossi che ha al polso

Le donne in India sono molto femminili e aggraziate. La netta distinzione dei generi e dei ruoli che spettano agli uomini e alle donne √® una delle fonti della diffusa femminilit√† indiana: la donna vuole essere donna e bella. Ci sono ornamenti a cui le indiane ricorrono per sentirsi pi√Ļ belle da secoli, tra queste si annoverano le chudi (si pronuncia ciuri)-in inglese bangles: i bracciali.
Impossibile resistere , ci sono braccialetti per tutti i gusti, anche quelli che non avete ancora scoperto di avere. Arrivate in India pensando ¬†che una T-short comoda e un paio di pantaloni multitasche siano l’abbigliamento perfetto per voi? Dopo un mese di permanenza tra le indiane cominciate a sentire che vi manca qualcosa. Al completo impeccabile -abbinato di colori impensabili- ai capelli sotto controllo e allo scialle che si combina con non curanza agli orecchini forse non arriverete mai, ma prima o poi un bindi (una decorazione adesiva, spesso un pallino rosso) illuminer√† la vostra fronte e quasi certamente conoscerete la gioia di scegliere i bracciali giocando a combinarne colori e forme.¬†

 


Le chudi o bangles sono bracciali rigidi circolari, solitamente senza apertura. La parola bangle deriva dall'hindi e significa vetroi -e le churi di vetro sono tra quelle pi√Ļ amate ancora oggi. L’esemplare pi√Ļ antico si trova sulle braccia di una statuetta di terracotta detta “la danzatrice”, rinvenuta negli scavi di Mohenjo-daro (circa 2500 a.C).

 


In India si dice una donna con le braccia nude, senza ornamenti, porti sfortuna (soprattutto alla propria vita matrimoniale). I braccialetti sono parte della gioielleria tradizionale e si indossano simmetricamente su entrambi i polsi.
A ogni piccolo movimento producono un piacevole tintinnio –i mariti sostengono che in questo modo sanno sempre dove si trovi la moglie e la velocit√† a cui si sta avvicinando.¬†

 


Le churi sono fatte con diversi materiali: di vetro o in lacca sono tra le pi√Ļ economiche e antiche –oggi sostituite con materiali plastici di pi√Ļ lunga durata, in metallo dipinto, d’oro, d’argento e persino di legno, d’osso o di conchiglia.
Il posto migliore per gli appassionati √® il Laad Bazar di Hyderabad, sarete letteralmente sommersi di braccialetti e potete anche vedere la produzione delle bangles di lacca (un’arte che rischia di scomparire per i bassi guadagni). Scegliete i colori, il disegno e le pietre da incastonare e avrete il vostro set di churi fatto su misura!
La Murano dell’India, dove si producono migliaia di braccialetti di vetro √® Firozabad, vicino a Delhi.

 


Nel rito del matrimonio hindu gli sposi girano sette volte intorno al fuoco, ma se la sposa non ha le bangles ai polsi il matrimonio non s’ha da fare. Ogni regione ha le proprie usanze sui colori e materiali da usare.
Si riconosce facilmente una neo-sposa dai numerosi e luccicanti braccialetti: si dice che la luna di miele finisce con l’ultimo bracciale di vetro che si rompe! Forse per questo capita spesso di vedere giovani donne in shorts con le braccia ricoperte di churi…

 


Dalle bangles che si indossano si può capire la provenienza di una donna, nell'India tradizionale. Alcune comunità del Gujarat e Rajasthan le portano bianche, di conchiglia, fino all'avambraccio. Nel nord prevale il vetro colorato e la lacca, mentre nel sud si preferisce  l'oro.

 


Decorare il corpo √® parte integrante dell'essere donna in India. Anche le donne pi√Ļ povere, come le lavoratrici che si incontrano al lavoro lungo le strade con tanto di figli a seguito, non rinunciano alle churi. Di vetro o di plastica, purch√® le braccia non restino scoperte e prive di un tocco di bellezza e colore.¬†

 


I colori! Entrare in un negozio di bangles √® una gioia per gli occhi: sistemato ordinatamente un mondo di sfumature appaga gli occhi. Non resta che sedersi sui morbidi cuscini, sorseggiare un chay, perdersi nelle migliaia di combinazioni possibili e prepararsi a contrattare all'ultima rupia. Pi√Ļ spendete pi√Ļ avrete set da abbinare con tutti i vostri vestiti preferiti.
Affidatevi al venditore per la misura, con maestria che sfiora la magia le vostre mani passano in cerchi minimi. Un braccialetto stretto è segno di bellezza (i trucchi per indossarli vi saranno passati assieme all'acquisto). 

 Crediti

Indian Bride di Wolfang Maehr; Glass Bangles di Supratim Gosh; danzatrice di Chubby Chandru; Bride's Hands di Marian; On the way to Ambaji di Emmanuel Dyan; Indiaon the road, a woman constructor di R. Barraez D'Lucca; Bangles di Nagarjun Kandukuru.

Creative Commons License
This work is licensed under a Creative Commons Attribution 2.0 Generic License.

IN EVIDENZA

Il segreto dello sguardo indiano

Video ricetta per preparare a casa il kajal, la crema nera che le indiane applicano per avere occhi profondi e sani.

Salvar: l'abito che non fa...la mon...

Come ci si veste in India? Il salvar kameez è ideoneo a diverse situazioni e fa parte della storia del costume indiano.

Le donne sposate passano col rosso

Nessuna infrazione stradale: la polvere di sindur segnala che una donna indiana è sposata, e assicura longevità al marito.

Mehndi, tatuaggi all'henné per don...

Tra poco sar√† l’ultimo giorno dei festeggiamenti di Divali, un’ottima occasione per regalarsi un tattoo naturale.

Il giardino segreto di Chandigarh

I rifiuti e il mondo immaginario di Nek Chand danno vita a un giardino popolato di creature fantastiche.

Torna Su